loghi IRCCS E. Medea , Associazione La Nostra Famiglia


[] Chi Siamo
[] Mission
[] La struttura
[]
[] Le sedi
[] Lombardia
[] Veneto
[] Friuli
[] Puglia
[]
[] Informazioni
[] Codice Etico
[] Organo di Vigilanza
[] CUP Prenotazioni
[] URP Relazioni
con il Pubblico
[]
[] Centro Ausili
[] Ricerca scientifica
[] Corsi e Convegni
[] Scuola e formazione
[] Editoria
[] Biblioteca scientifica
[]
[] Comunicati stampa
[] Ufficio stampa []
[] Contatti[][]

Privacy Policy

[]

sostienici

cerca

 

Centro per lo studio dello sviluppo socio-emozionale del bambino piccolo in condizioni di rischio evolutivo

Ricerca

L'attività di ricerca viene svolta all'interno dell'Area di Ricerca di Neuropatologia dell'IRCCS (Responsabile Dott. Borgatti). Le principali aree di indagine riguardano:

  • 1. la relazione precoce tra madri e bambini nati prematuri;

  • 2. lo studio del profilo neurocomportamentale, delle capacità comunicative e di regolazione del bambino nato pretermine;

  • 3. lo studio della qualità dell’interazione tra madre e bambino affetto da labio-palatoschisi prima e dopo l’intervento chirurgico eseguito a 6 mesi d’età;

  • 4. lo studio dell’efficacia dei trattamenti di riabilitazione visiva precoce nel neonato con sofferenza pre-perinatale;

  • 5. lo studio del profilo emotivo-comportamentale, della qualità della vita e dello stress familiare in soggetti affetti da Sindrome da Ipoventilazione Centrale Congenita.

Parallelamente, il Centro conduce diversi altri progetti di ricerca volti ad indagare alcune aree dello sviluppo infantile in campioni di bambini nati a termine e in assenza di patologie. Tra questi, lo studio dei processi di memoria infantile associati ad una situazione di stress socio-emozionale e lo studio delle abilità precoci di riconoscimento di volti che esprimono emozioni.
Inoltre, un filone di studi è volto ad approfondire le percezioni genitoriali relative ad alcune caratteristiche infantili indagando la continuità della percezione materna del bambino dalla gravidanza ai primi mesi di vita. Infine, alcune ricerche sono indirizzate ad estendere le conoscenze sullo sviluppo temperamentale dei bambini nei primi tre anni di vita.

20-Feb-2012 - © I.R.C.C.S. Medea