fbpx

News

Emiplegia: una guida per l’attività sportiva

Politecnico di Milano in collaborazione con IRCCS Medea pubblica Gift book, uno strumento per gli insegnanti di educazione motoria. Il testo, scaricabile gratuitamente, illustra le caratteristiche della patologia e fornisce suggerimenti operativi sull’organizzazione della lezione.

GIFT book nasce per promuovere una didattica inclusiva all’interno del panorama scolastico sportivo.

Il libro vuole essere una guida, in particolare per gli insegnanti di educazione motoria della scuola primaria alle prime esperienze con bambini con emiplegia, dando cenni formativi sulla patologia, sull’utilizzo dell’ortesi e diversi suggerimenti operativi legati all’organizzazione della lezione: la gestione di spazi e attrezzatura, regole e ruoli da seguire, contenuti che possono essere adattati, e tanto altro. Inoltre, sono forniti esempi pratici di attività da implementare durante la lezione di educazione motoria testati e validati da docenti esperti di scienze motorie durante tutto l’arco del progetto.

Il bambino con emiplegia e la pratica motoria

Ai bambini con diagnosi di emiplegia frequentanti la scuola primaria (6-11 anni) spesso non sono fornite le stesse opportunità sportive offerte ai bambini normodotati. L’emiplegia si manifesta con una limitazione funzionale dell’arto inferiore o superiore: questi bambini dispongono pertanto di ortesi che li aiutano a camminare ma che, se utilizzate per esempio nella corsa, risultano inadeguate. La creazione di nuove ortesi, che rispondano all’esigenza di un utilizzo in ambito sportivo, è dunque un’innovazione sociale e tecnologica auspicata e necessaria.

Il progetto “enGIneering For sporT for all” (GIFT)

Il progetto GIFT, promosso dal laboratorio E4Sport del Politecnico di Milano in collaborazione anche con l’IRCCS Medea di Bosisio Parini, è un progetto di ricerca multidisciplinare studiato per promuovere la possibilità di uno sport per tutti, con lo scopo di migliorare la qualità di vita di bambini con disabilità motoria e far sì che la scuola promuova la salute e l’inclusione di tutti i bambini tramite l’attività motoria, abbattendo e oltrepassando le barriere attualmente presenti.

Gift ha voluto affrontare in modo multidisciplinare – unendo competenze sociali, cliniche, pedagogiche, sportive, tecnico-scientifiche, tecnologiche – due ambiti principali:

  • un ambito tecnico che ha visto lo sviluppo di ortesi innovative per 19 bambini con emiplegia che, oltre a consentire la correzione del deficit funzionale, consentono l’esecuzione di movimenti adeguati all’esecuzione dell’attività motoria (corsa leggera);
  • un ambito sociale che ha coinvolto 38 genitori, 60 insegnanti di educazione motoria della scuola primaria, 8 allenatori e 10 fisioterapisti per una maggiore sensibilizzazione sullo sport come esperienza ludica ed educativa che deve essere consentita anche nella disabilità.

Referente del Medea per il progetto è il dottor Luigi Piccinini, responsabile UOC Riabilitazione Funzionale.

GIFT book

Versione sfogliabile https://issuu.com/e4sport/docs/gift_book_3ad6a61c233f5f

Scarica il pdf

Stampa