• Home
  • News
  • Il tocco nei primi mesi di vita: avviato studio sui bimbi pretermine

News

Il tocco nei primi mesi di vita: avviato studio sui bimbi pretermine

Il Centro 0-3 dell’IRCCS Medea cerca future mamme e neo-mamme per una ricerca scientifica sulla risposta cerebrale al tocco affettuoso.

Il Centro 0-3 sta coinvolgendo mamme con neonati di 2 mesi di età in una nuova ricerca finanziata dal Ministero della Salute per indagare il ruolo del tocco affettuoso nei primi mesi di vita del bambino nato pretermine.

Il tocco è infatti una delle prime e principali forme di comunicazione e di interazione con cui i genitori entrano in contatto con i propri figli. Durante i primi mesi di vita il tocco serve per calmare il bambino, per rafforzare il legame da parte del genitore e per far sentire al bambino una maggiore vicinanza affettiva con chi si prende cura di lui. Tuttavia, i bambini pretermine (nati prima della 37° settimana di gestazione) trascorrono diverse settimane in Terapia Intensiva Neonatale dove, inevitabilmente, sperimentano con minore frequenza il contatto fisico con i propri genitori.

In particolare, la nostra ricerca ha l’obiettivo di indagare la risposta cerebrale al tocco affettuoso nei neonati pretermine, mettendole a confronto con quelle dei bambini nati a termine attraverso l’utilizzo della risonanza magnetica funzionale a 2 mesi di età del bambino.

La risonanza magnetica funzionale è una tecnica sicura e non invasiva molto utilizzata in ambito pediatrico che permette di identificare le aree del cervello che si attivano in risposta a semplici stimolazioni (per esempio in risposta al tocco affettuoso) mentre il bambino è addormentato naturalmente (senza l’uso di alcun tipo di sedazione).

L’indagine dell’attività cerebrale al tocco affettuoso aiuterebbe a confermare l’importanza del tocco e della vicinanza tra il genitore e il bambino nei primi mesi di vita. In particolare, del beneficio che i bambini pretermine possono trarre dalla presenza dei loro genitori nei reparti di Terapia Intensiva Neonatale.

Per poter effettuare il nostro studio è importante avere dei dati di riferimento e perciò chiediamo la collaborazione di genitori con bambini nati a termine di età inferiore a 2 mesi di età.

Le future mamme in gravidanza o neo-mamme con bambini di età inferiore ad un mese di età interessate a partecipare alla ricerca possono contattare la dott.ssa Eleonora Mascheroni all’indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Ogni nuova scoperta che facciamo dipende principalmente dalle famiglie e dai bambini che sostengono il nostro lavoro partecipando ai nostri studi. Il vostro coinvolgimento potrebbe fornirci informazioni preziose e può anche essere un'opportunità di scoperta per voi e per il vostro bambino!

Foto designed by onlyyouqj / Freepik

Stampa

© I.R.C.C.S. Medea - Associazione La Nostra Famiglia C.F.-P.IVA 00307430132

Questo sito si avvale di cookie tecnici, analytics e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo.