• Home
  • News
  • Dislessia, realtà virtuale e realtà aumentata: il Medea in un progetto del programma Erasmus+

News

Dislessia, realtà virtuale e realtà aumentata: il Medea in un progetto del programma Erasmus+

Il Polo di Conegliano e Pieve di Soligo nel gruppo di lavoro europeo che sperimenterà metodologie innovative per migliorare le capacità visive e la memoria nei bambini dislessici.

Il Polo di Conegliano e Pieve di Soligo dell’IRCCS Eugenio Medea –La Nostra Famiglia ha avviato il progetto Erasmus Plus “FORDYS-VAR – Promozione dell'apprendimento inclusivo per i bambini con dislessia in Europa con strumenti e linee guida di realtà virtuale (VR) e realtà aumentata (AR) di facile utilizzo".

Il progetto, finanziato dall’Unione Europea, è inserito nell’Azione chiave 2, che riguarda la cooperazione per l’innovazione e le buone pratiche realizzata attraverso forme di collaborazione tra organismi complementari: è diretto dall’Università di Burgos (Spagna) e, oltre al Medea, vede la collaborazione dell’Associazione di Bambini Dislessici di Bucarest (Romania) e di Arsoft, PMI spagnola specializzata nella realizzazione di soluzioni in Realtà Aumentata.

L'IRCCS Medea intende contribuire, tramite FORDYS-VAR, all’educazione inclusiva di bambini dislessici in età scolare (10-16 anni) utilizzando la Realtà Virtuale (VR) e la Realtà Aumentata (AR): attraverso la tecnologia ci si propone di ottenere un immediato feedback per migliorare le capacità visive e la memoria.

I principali gruppi target del progetto sono bambini con dislessia, che saranno anche gli utenti finali dei materiali sviluppati in VR e AR, ma anche educatori, psicologi, associazioni, famiglie di soggetti dislessici, istituzioni.

Dal progetto scaturiranno tre risultati intellettuali: un toolkit comprendente il software per l'integrazione di VR e AR in ambito educativo e in contesti pedagogici per bambini in età scolare con dislessia; un eBook contenente linee guida e best practice sulla dislessia e sul ruolo della tecnologia educativa, nonché diversi approcci attuati nell'UE; un White Paper per l’ideazione di politiche educative nazionali per i bambini con dislessia.

Attraverso seminari tenuti in ciascun paese partecipante (il primo appuntamento è l'11 e il 12 novembre a Conegliano), FORDYS-VAR mira ad offrire risorse e strumenti che consentano il rilevamento della dislessia nei primi sintomi e che rafforzino la motivazione e la qualità dell'apprendimento per i bambini dislessici.

Per maggiori informazioni sul progetto è possibile scrivere alla dott.ssa Loredana Flego Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Stampa

© I.R.C.C.S. Medea - Associazione La Nostra Famiglia C.F.-P.IVA 00307430132

Questo sito si avvale di cookie tecnici, analytics e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo.