• Home
  • News
  • Ricerca hi-tech grazie a INAIL e Sistema Lecco

News

Ricerca hi-tech grazie a INAIL e Sistema Lecco

Con oltre 40 collegati tra direttori, professori e ricercatori il 25 novembre in videoconferenza si è tenuto l’avvio dei progetti che vedono la collaborazione tra INAIL ed enti di ricerca lecchesi. Nel network anche l’IRCCS Medea.

FESleg, ADJOINT, Rip@rto e proFIL: con questi progetti il 25 novembre si sono avviate ufficialmente le attività di ricerca di alcune eccellenze del territorio lecchese e non in collaborazione con il Centro Protesi di INAIL. Politecnico di Milano e Consiglio Nazionale delle Ricerche-CNR, IRCCS Medea-La Nostra Famiglia di Bosisio Parini, Ospedale Valduce-Clinica Riabilitativa di Villa Beretta di Costamasnaga, Istituto Ortopedico Rizzoli di Bologna, Policlinico di Modena e CTO A. Alesini ASL Roma 2, si dedicheranno allo studio di nuove tecnologie e metodologie di assistenza e alla sperimentazione di protocolli riabilitativi innovativi. In particolare, la partecipazione del Medea si distingue in tre ambiti:

FESleg - Stimolazione Elettrica Funzionale nel trattamento di persone con lesioni midollari: dalla pedalata su trike al cammino con esoscheletro - In questo progetto l’IRCCS Medea porta la sua competenza nella sperimentazione su pazienti di dispositivi tecnologici avanzati, nello studio della loro accettabilità ed usabilità. Inoltre, mette a disposizione dei partner di progetto laboratori high-tech per lo studio del movimento e delle caratteristiche muscolari mediante risonanza magnetica.

Rip@rto - Simulatore di guida per assistere operatori nella valutazione delle capacità di guida dell’utente e nella scelta degli ausili di cui dotare l’automobile - Qui il Medea porta la sua competenza nell’ambito dei meccanismi di interazione uomo-macchina-ambiente, con il fine di contribuire a raccogliere e modellizzare in maniera efficace le esigenze delle persone che utilizzeranno il simulatore, affinché l’esperienza di guida risulti per loro significativa.

proFIL - Filamenti multi-materiali per la realizzazione di protesi personalizzate ad alte prestazioni con focus su adaptive sport - In questo progetto il Medea porta la sua esperienza di ricerca in ambito riabilitativo per direzionare lo sviluppo tecnologico dei dispositivi personalizzati oggetto dello studio verso le reali esigenze dei pazienti, con un approccio progettuale centrato sull’utente.

L’Associazione Univerlecco, che nasce nel 1996 per la promozione degli insediamenti universitari in Provincia di Lecco, ora è un'Associazione che vede Provincia, Comune e Camera di Commercio, le Associazioni di Categoria e le Rappresentanti Sindacali, IRCCS Medea, INRCA IRCCS, Ospedale Valduce-Villa Beretta, INAF-Osservatorio Astronomico di Brera, ASST Lecco e ATS MB, collaborare con Politecnico di Milano e il Polo lecchese del CNR, per creare competitività del territorio, promuovere le interazioni e nuova progettualità, fra i diversi attori di territorio sul fronte ricerca, innovazione e Trasferimento Tecnologico.

Con il nuovo piano della ricerca di INAIL, l’Istituto intende consolidare i risultati ottenuti e sviluppare nuova progettualità con prospettive innovative in partnership con altri enti di ricerca e istituzioni di assoluto livello scientifico e tecnologico. Da qui nasce l’impegno di INAIL nell’alimentare la rete della ricerca, divenuta un vero e proprio network di scambio dove condividere conoscenze, competenze, idee innovative, obiettivi di sviluppo al fine di creare un linguaggio comune.

In tutto questo, la partnership con il Sistema Lecco rappresenta un modello di riferimento di grande valore scientifico e tecnologico.

Per maggiori informazioni LECCO Research Hub

Stampa

© I.R.C.C.S. Medea - Associazione La Nostra Famiglia C.F.-P.IVA 00307430132

Questo sito si avvale di cookie tecnici, analytics e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo.